Tre punti per toccare il paradiso

Ottimo affare il per Riva che, grazie al successo esterno per 2-1 contro il Canobbio e al tonfo del Bioggio contro il Comano, è balzato in vetta alla classifica. Contro i locali, falcidiati dalle assenze (ben 18), i Gladiatori del Lago hanno sofferto forse più del previsto per avere la meglio, ma grazie a una prova di carattere sono riusciti a tornare a casa con la posta piena.

Mister Lippmann ha voluto confermare dieci undicesimi della formazione iniziale di settimana scorsa, con il ‘Gallo’ Livi dal primo minuto al posto di ‘Foba’ Spadini, non al meglio, come unica novità. Dopo una fase iniziale di studio, gli ospiti hanno preso confidenza con le dimensioni del campo, iniziando a schiacciare sulla difensiva i gialloneri. Diverse le occasioni già nei primi 45 minuti, ma Livi, Piffaretti e Scacchi non sono riusciti a trovare la gioia del gol.

La ripresa è proseguita sulla falsariga del primo tempo, con le sortite offensive gialloblù sempre più insistenti. Complice (anche) la sfortuna, il pallone non ne voleva però sapere di entrare. Quando il nervosismo sembrava aver avuto la meglio su Santini e compagni, ecco arrivare l’uno-due che ha spaccato il match: un tap-in di Scacchi (al 67esimo) in mischia ha dato il vantaggio agli ospiti, una bell’azione corale sviluppatasi sulla sinistra ha invece portato allo 0-2 di Nessi al 69esimo.
A un quarto d’ora dal triplice fischio si è però riaperta la contesa: un fallo al limite dell’area momò ha portato prima all’espulsione di Nicola Padula (doppio giallo per proteste) e poi all’1-2 avversario con una punizione si pregevole fattura. Il Riva non ha tremato più di quel tanto, sfiorando anzi l’1-3 in un paio di circostanze prima del triplice fischio.

Non una prova brillantissima quella dei momò, che hanno avuto però il merito di non perdere la pazienza con il passare del tempo. La retroguardia, nuovamente comandata dal ‘Cap’ Donini, ha saputo tenere a bada gli attaccanti avversari, raramente pericolosi al cospetto di Toletti. A tre giornate dalla fine, la classifica recita: Riva 37, Bioggio 35, Ligornetto 34, Ceresio 31 e Insubrica 29… e sabato prossimo andrà in scena la classica partita da sei punti: al San Giorgio arriverà un Bioggio ferito e voglioso di riscattare le due sconfitte consecutive.

Canobbio – Fc Riva: 1-2 (0-0)

Reti: 67′ Scacchi (1-0), 69′ Nessi (2-0), 75′ Canobbio (1-2)

Formazione: Toletti, Fazliu, Donini (Rainone), Dotti, Castelletti, Padula N., Santini (Spadini), Nessi (Kos), Piffaretti, Scacchi, Livi S. (Livi G.)