Il Riva ‘frena’ a Bioggio, assalto rimandato

Il 2-2 nel luganese frena la corsa degli uomini di Lippmann, che non sfruttano i passi falsi delle avversarie. In rete Scacchi e un ‘chirurgico’ Nicola Padula.

Tornato in campo dopo il meritato successo ai danni del Canobbio, il Riva di Stefano Lippmann si è recato domenica a Bioggio per affrontare un’altra diretta avversaria. Alle prese con le ‘solite’ defezioni, l’allenatore gialloblù ha dovuto nuovamente rimodellare la difesa, reparto reinventato nel giro di pochi minuti dopo l’infortunio di Castelletti. Proprio su un errore, l’ennesimo, di valutazione della linea difensiva nasce il vantaggio locale che fa andare alla pausa le due compagini sul risultato di 1-0.

A pareggiare i conti al 50esimo ci pensa uno scatenato Scacchi, sempre in rete nelle ultime tre giornate, abile a spizzicare in rete un traversone su punizione battuta da Nessi. La serie di opportunità da rete gettate al vento comincia a farsi corposa. Come nella prima frazione sono tanti i palloni che l’attacco gialloblù avrebbe dovuto materializzare in gol. Il detto gol sbagliato-gol subito non perdona e la truppa momò incassa la seconda rete di giornata al 69esimo. Un gol in semi rovesciata messo a segno da Nicola Padula cinque minuti più tardi ridona fondate speranze al Riva, che non riesce tuttavia ad accaparrarsi i tre punti in quel di Bioggio e non dà continuità alla serie di vittorie consecutive. In virtù di quanto recitato dalla classifica il giorno antecedente alla gara, e soprattutto dalle occasioni fallite, per i ‘gladiatori del lago’ sono più due punti persi che uno guadagnato…

A Kos e compagni spetta un trittico di partite fondamentali che condurrà alla pausa invernale. Si inizierà sabato 28 ottobre con la sfida al San Giorgio contro il Sant’Antonino. Appuntamento alle 19.30.