Nessi sale in cattedra e il Riva piega l’Insubrica

Il numero 10 gialloblù apre e chiude le danze nell’importante match di campionato. Nel 3-2 finale c’è la firma anche di Piffaretti. Ora testa al recupero con il Lema per riequilibrare il campionato.

Chiamato a reagire dopo il 3-6 patito in Coppa Ticino per mano del Coldrerio – dopo che la prima metà di gioco si è conclusa sul 3-1 locale – il Riva di Stefano Lippmann è tornato in campo sabato per ospitare l’Insubrica. Rimodellato il pacchetto difensivo, guidato questa volta dal tandem Fazliu-Dotti, la compagine gialloblù ha ritrovato tra gli undici titolari anche Spadini, rimasto precauzionalmente a riposo durante l’incontro infrasettimanale.

La solidità difensiva mista all’efficacia del centrocampo hanno fatto sì che il reparto avanzato venisse rifornito a dovere, creando a ripetizione chiare occasioni da rete. A rompere il ghiaccio ci ha pensato un David “Patato” Nessi in versione extra-lusso, fenomenale ad azzardare una rovesciata in area di rigore al 4’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, valsa la seconda rete consecutiva dopo il sigillo in Coppa Ticino. Incassato il momentaneo 1-1 dopo al 14’ a causa di una disattenzione difensiva su corner, Scacchi e compagni non demordono passando in vantaggio prima della pausa. Il numero 17 locale è lesto a trovare la testa di Piffaretti su rimessa laterale per il 2-1.

La seconda frazione di gioco è proseguita sulla falsa riga dei primi 45’ con il Riva, sebbene l’Insubrica abbia provato a rendersi maggiormente pericolosa, sfruttando soprattutto le ripartenze. A 10’ dal triplice fischio è ancora Nessi, però, a congelare il risultato, trovando la conclusione nel cuore dell’area avversaria fissando il punteggio sul 3-1. Un fallo al limite dell’area di rigore, a pochi minuti dalla fine della contesa, riporta però gli avversari in partita. Allo scadere, però, sono i gialloblù a festeggiare: 3 a 2 il risultato finali.

I Gladiatori del Lago saranno nuovamente ospiti del Lema, mercoledì 4 ottobre alle 21, per il recupero della partita interrotta due settimane fa, nella quale, lo ricordiamo, il Riva si trovava in vantaggio per 3-1 al 45esimo.