Seniori, subito tre punti

Ha preso il via ufficialmente venerdì scorso la stagione 2017/2018 dei Seniori del Riva San Vitale. Per l’esattezza l’undicesima. I ragazzi di Ivan Calanca (Cobra) sono tornati tre mesi dopo ai piedi dei Denti delle Vecchia per la prima di campionato contro il Villa Luganese.


L’ossatura della squadra è rimasta quella della stagione precedente e, in parte quella di undici stagioni fa…!
Una buona preparazione fisica durante l’appena trascorso mese di agosto ha inoltre permesso ai ragazzi di Calanca di presentarsi in forma smagliante all’atteso appuntamento. A questo proposito va subito ricordato l’autore della preparazione fisica, l’amico Bicio Fabrizio Rezzonico, reduce da pochi giorni da un intervento chirurgico che lo terrà lontano dai campi per diverse settimane. Auguri e grazie Bicio!
Una delle grosse differenze rispetto all’ultima gara della scorsa stagione era rappresentata dallo schema tattico adottato dal Mister. In luogo del precedente 4-3-3, figlio di una situazione di emergenza, si è passati venerdì al più classico 4-4-2 con l’avanzamento a ruolo di seconda punta di Marcello Flash, al fianco di Lippo. La cintura di centrocampo costituita da Robi Vassalli e Lele Pozzi in mezzo, capitan Abramo e il sottoscritto sulle ali. Il muro difensivo formato da Enea e Marzietto sulle fasce e dai granitici Robi Cirnigliaro e Cade al centro.
Le fasi iniziali dell’incontro denotavano subito un certo equilibrio. Il Riva provava a giocare la palla lasciandosi andare in alcune occasioni a lanci lunghi, contrastati dal forte vento, nel frattempo levatosi. Come spesso capita i bianchi di Cobra hanno lasciato sfogare gli avversari per poi affondare il colpo alla prima occasione. Prima occasione che arrivava a metà del primo tempo su calcio d’angolo, grazie ad una splendida e perentoria incornata dell’ariete Cade che lasciava di sale l’incolpevole portiere locale.
Il due a zero arrivava pochi minuti dopo grazie ad uno ‘slalom’ solitario del solito Lippo, con deviazione sfortunata del difensore avversario. Prima della chiusura dei primi quaranta minuti il tre a zero grazie ad un’altra splendida e perentoria incornata di Enea ottimo a farsi trovare al centro dell’aerea su azione di calcio d’angolo.

Durante la pausa Mister Cobra supportato dal sempre generosissimo Andrea Robocop Ponti, disponeva i primi avvicendamenti. Dentro subito Saul, alla prima senza i guantoni da portiere (!) e dopo pochi istanti dentro anche Tibe e Luca Ferrari.
Ripresa che fatica a decollare, con le squadre che giochicchiano paghe e rispettivamente rassegnate, risvegliate forse solo da qualche giocata individuale degli ospiti. Ci pensano i padroni di casa a suonare la sveglia, dopo qualche minuto, con il rocambolesco goal dell’uno a tre. Nel frattempo Mister Cobra disponeva ulteriori cambi, in modo particolare si segnala il gradito rientro di Igor Lecci fromboliere e spauracchio delle difese avversarie.
L’incontro si vivacizza nel finale, anche grazie a due incornate consecutive dell’ottimo Enea, sfortunato in entrambi i casi e alla meritata rete di Marcello Falsh, lesto ad approfittare di un pasticcio difensivo degli avversari.
Quattro a uno il risultato finale e primi tre preziosi punti dei ragazzi di Mister Cobra.
Come sempre chiudo facendo complimenti e ringraziando tutti, soprattutto i compagni non menzionati nell’articolo ma non per questo meno meritevoli, anzi! Spesso i più generosi ed inesauribili, autori del lavoro più sporco, ma anche di fondamentali contributi di qualità.
Grazie e bravi tutti. Forza così che chi ben comincia è a metà dell’opera!

(Gigi)