‘I top e i… trop’: Moderna-Fc Riva

I top e i… trop: ovvero chi si è contraddistinto in Moderna – Fc Riva

 

Nick Padula

Fa subito capire da dove viene, al 90′ però non si ricorda nemmeno come si chiama. Fa venire il mal di testa agli avversari che in campo non riescono quasi mai a rubargli la sfera. Stufo di nascondere la palla ai padroni di casa, inizia la sua battaglia personale con l’arbitro, che prima lo ammonisce, poi rischia di spedirlo sotto la doccia anticipatamente. Ha il merito di dettare i tempi di gioco e di illuminare la manovra. Chiude l’incontro con il 90% di passaggi riusciti e con il 100% di brutte parole all’indirizzo del direttore di gara.


Gallo Livi

Sblocca la partita e infila subito il raddoppio. Corre sulla fascia come un forsennato, alzando sia la cresta sia la rasa quando necessario. Prova due volte a correre dietro al veloce esterno destro, ma non essendo nemmeno munito lui di un motorino, desiste in partenza tornando nel suo… pollaio.


Micio Santini

Numeri da circo si alternano a giocate prive di senso. Ma il metronomo del centrocampo rivense è in serata buona. Tra veroniche, doppi passi e rimpalli vinti, surclassa il suo diretto avversario che fonti attendibili lo hanno visto ancora stamane in mezzo al campo a cercare la palla. Nella pausa veste i panni del grande oratore, mostrando ai compagni una psicologia degna di Freud. Predica calma, poi batte due punizioni frettolosamente che potevano costare caro.