Serata difficile quella di venerdì sera per i Seniori del Riva. Assente il ‘technical advisor’ Bicio Rezzonico, ben sostituito dall’assistant coach Andrea Robocop Ponti, i gialli di Mister Cobra dovevano affrontare gli ostici e avvelenati avversari del CRI Lugano. Avvelenati dalla voglia di vendicare quel 5 a 0 inflittogli in autunno sul sintetico di Cornaredo.
Nonostante le belle prove fornite nelle scorse partite l’entrata in materia dei ragazzi di Riva appariva subito complicata. Forse sorpresi dall’aggressività iniziale degli avversari i padroni di casa sono sembrati subito ‘molli’ e privi del necessario mordente per battere un avversario di quella levatura.

La partita è iniziata in salita, con i bianco-blu ospiti a fare il gioco. Ciò nonostante, nella prima metà del primo tempo non vi sono stati episodi di rilievo da segnalare. Si è dovuto attendere proprio la seconda metà dei primi 40 minuti per assistere al vantaggio ospite nato a seguito di una leggerezza difensiva del Riva. Cross in mezzo che tagliava l’intera area dei padroni di casa e sinistro secco a trafiggere l’incolpevole Davide. Davide che merita sicuramente una menzione speciale quale uno dei migliori giocatori in campo e autore di miracolosi interventi.
Sull’uno a zero il Riva provava a reagire con qualche azione di rimessa. Si incominciava a intravvedere anche qualche buon tentativo di pressing alto sui difensori avversari. Ma come spesso accade in questi casi il CRI Lugano trovava la rete del raddoppio pochi minuti dopo. Sul 2 a 0 per gli ospiti finalmente il Riva dava segnali tangibili di risveglio dal torpore iniziale. Un buon lancio di esterno a Ceri del sottoscritto lo liberava in area mettendolo a tu per tu con il portiere luganese che altro non poteva fare che stenderlo irrimediabilmente.
Nel frattempo il portiere ospite si esibiva in un’ottima quanto difficile parata del tiro dagli 11 metri, lasciando quindi la propria squadra rientrare negli spogliatoi con il doppio vantaggio. Nella ripresa mister Cobra operava i primi cambi. Una buona partenza dei gialli padroni di casa sortiva finalmente le prime soddisfazioni. Una bella punizione di capitan Daniele Pozzi ‘uccellava’ il portiere ospite prima, un’azione caparbia di bomber Lippo portava poi il Riva addirittura al pareggio. Due a due a pochi minuti dal termine. Ma proprio quando le cose sembravano fatte per i gialli padroni di casa, i bianco-blu ospiti, trovavano il goal della vittoria… della domenica (meglio del venerdì sera) con una splendida (bisogna ammetterlo) rovesciata in area che beffava il pur bravissimo Davide.
Peccato! Alla fine, nonostante la sconfitta, vogliamo guardare comunque al bicchiere mezzo pieno ed elogiare la caparbietà e la grande reazione del secondo tempo del Riva che avrebbe potuto sortire anche risultati diversi.

(Gigi)