Diamo i numeri! Dal ‘Cattivissimo me’ Darione a bomber Scacchi, senza dimenticare il ‘cecchino’ Alex Bianchi

Il girone d’andata è ormai alle spalle. Ed è tempo di snocciolare qualche cifra. Classifica alla mano, i gialloblù si trovano in terza posizione, frutto di 7 vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Trentacinque le reti segnate, 25 quelle subite. Sette i punti che separano la capolista – il Melide – ai ragazzi di Lippmann. Un punto in più dei rivensi l’ha invece l’Insubrica, sinonimo di secondo posto.

Entrando nei particolari di chi ha contribuito al buon girone d’andata dei Gladiatori del lago (Coppa Ticino compresa), lo stacanovista è Alessandro Brenna: il portiere ha infatti giocato quindici partite su sedici (si conta anche quella poi annullata dopo il ritiro del Melano), per un totale di 1’350 minuti. Al secondo posto troviamo il ‘Gallo’ Sebastiano Livi con 1’259 minuti, terzo Michel ‘Micio’ Santini (1’208 minuti). Quattro i giocatori presenti a tutte e sedici le partite: oltre a Brenna e Livi ci sono i gemelli Riccardo e Francesco Vassalli. Non solo titolari, però. L’uomo che ha dato più volte partendo dalla panchina è Filimon Amanel (8 volte), seguito da Stefano Susi (7) e Vanni Castelletti (6).

Passiamo ai cattivi. E in questa speciale categoria, il vincitore può essere uno e uno soltanto: il nostro Dario ‘Darione’ Mantegazzi. Il ‘sempre giovane’ batte ogni record, essendosi fatto espellere, al secondo turno di campionato, dopo soli 40 secondi dall’inizio della partita. A sua parziale discolpa, va fatto notare che l’arbitro ha purtroppo mal interpretato il regolamento sanzionando con rigore ed espulsione un lieve contatto in area (nel rapporto arbitrale figura erroneamente ‘trattenuta’). Tant’è, il buon Darione è il ‘Cattivissimo me’ dell’Fc Riva. Seguono Carlo Piffaretti con 3 ammonimenti, Fabio Spadini e il ‘Cap’ Andrea Donini con due. Strano ma vero, il Cap è diventato un agnellino: “solo interventi puliti” (cit.).

Goal e assist. Il tridente offensivo, in tal senso, ‘spacca’. Capocannoniere del girone d’andata è Federico Scacchi con 12 reti, il quale compone il podio insieme a Sebastiano Livi e Francesco ‘Gill’ Vassalli, entrambi con 7 marcature. Al quarto posto ‘Foba’ Spadini con 5 reti, mentre il quinto della speciale classifica è Cristian ‘Cisa’ Kos: 4 le realizzazioni dell’ormai mago del ‘goal del pörch’ (il goal del porco, vere e proprie rapine – spesso su rimessa laterale – all’interno dell’area). Uomo assist, ancora una volta, Fede Scacchi (9); seguono ‘Micio’ Santini (5) e ‘Cisa’ Kos (4).

Ma chi è l’uomo che ha reso maggiormente? Il rapporto minuti giocati reti ci dice che il campione assoluto è Alessandro ‘Alex’ Bianchi: 10 minuti giocati e una realizzazione. Completano il podio il Mister (un goal e un assist in 18 minuti) e Filimon Amanel (2 reti e un passaggio decisivo in 175 minuti).

(Sli)