C’è mancato veramente poco, diciamo, undici metri, per ottenere la storica impresa del passaggio agli ottavi di finale della Coppa Ticino Seniori 30+!
Le premesse davano i ‘ragazzi’ di Mister Davide ‘Bjarne’ Bernasconi sfavoriti a causa dell’ottima classifica degli avversari: primi nel Gruppo 2 della categoria Seniori 30+ con 7 punti di vantaggio sulla seconda, 35 goal all’attivo contro soli 9 subiti… Ma soprattutto a preoccupare i gialloblù era – oltre al freddo davvero pungente –, la ‘pesante’ presenza dell’intramontabile Kubi Kubilay Türkyılmaz! Punta dall’imprevedibile bifola mancina, con trascorsi di grande rispetto, nel nostro campionato, in Italia – Bologna e Brescia per pochi mesi alla corte del verace Mister Carletto Mazzone – e nel blasonato Galatasaray, squadra con la quale disputò anche la Champions League.

Ma alla fine gli anni passano per tutti e se non fosse stato per alcune giocate di gran classe, infarcite da un pizzico di astuzia, anche il buon Kubi ha potuto fare ben poco per chiudere anzitempo l’incontro. L’avvio è soprattutto dei padroni di casa che approfittano di una certa freschezza atletica per cercare di mettere in soggezione un avversario comunque ben preparato e ben disposto in campo. Gli attacchi del Giubiasco vengono sistematicamente respinti da un ottima difesa supportata generosamente anche dagli altri reparti. Una giocata d’astuzia a metà del primo tempo, però, permette a Kubi di ottenere il calcio di rigore che porta in vantaggio il Giubiasco. Estrema punizione magistralmente calciata alla sinistra dell’incolpevole e ottimo Saul.
Il vantaggio dei padroni di casa sprona il Riva, che respinge ogni successiva velleità offensiva delle rosse casacche e comincia a tessere le prime vere trame di gioco offensivo. Una rete sfiorata da chi scrive (!) su ottimo cross dell’instancabile Marzietto ne è l’esempio. Seguiranno una grande conclusione di Enea che si spegne a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. La generosissima prestazione di un ‘menomato’ Lippi, verrà premiata dalla rete del pareggio a pochi minuti dalla pausa. Errore in disimpegno di un difensore e grande falcata con perfetto rasoterra che infila di giustezza l’estremo difensore sopracenerino. Uno a Uno alla pausa.

Il secondo tempo inizia con alcuni cambi voluti dal Mister: sostituiti i due instancabili maratoneti delle fasce e il generoso Trive (comunque fisicamente non al 100%) con Fabietto, Joao e Maxi B.. Il Riva inizia all’attacco, nella speranza di portarsi a casa un risultato insperato. Il Giubiasco cala visibilmente dal punto di vista atletico mentre il Riva mantiene la sua verve agonistica. Dopo pochi minuti i padroni di casa restano in 10 per l’espulsione di un centrocampista lasciatosi andare ad una serie di improperi poco lusinghieri e irriguardosi nei confronti dell’arbitro. La partita passa definitivamente in mano dei generosissimi Seniori del Riva, sfortunati in diverse occasioni.
Il risultato non cambia e si arriva così alla sempre temuta lotteria dei rigori. Iniziano i gialloblu con l’errore di Cade, reo solo di non aver tentato il suo colpo migliore, la ‘rabona’! Segneranno poi Stefanone, capitan Lele Pozzi (assente Abramo, la fascia gli spetta), Robi e Lippi. Un plastico e grandissimo Saul parerà il penultimo tiro dei padroni di casa. Si va ai tiri ad oltranza. Grande rete di Enny e errore decisivo (può capitare!) del comunque valido Joao!
Poco male, ci siamo andati vicini. Bravi tutti, ma proprio tutti!
Forse il Kubi l’eva tacaa un pu giò ma comunque il Giubiasco ha dimostrato di essere un degno e difficile avversario. Aspetto che deve dare ancora più enfasi alla prestazione del grande Riva.
Ora il recupero con lo Stella Capriasca che, in caso di risultato favorevole, permetterebbe agli uomini di Mister Bjarne di chiudere l’andata al secondo posto in solitaria.
Grande stagione dei Seniori del Beato! Che gruppo! Che meraviglia!
Grazie a tutti.

(Gigi)