La doppietta di Scacchi condanna l’Origlio

Piaccia o no, il Riva vince e stavolta convince anche. Il quarto 2-1 consecutivo (tre in campionato e uno in Coppa Ticino) è figlio di una partita, quella di Origlio, in buona parte controllata e amministrata a dovere. In buona parte, come detto, perché il ‘solito’ brivido non è mancato. Gli uomini di Lippmann tornano così a vedere il podio issandosi momentaneamente al terzo posto.

Avvio sprint per i ‘gladiatori del lago’ che, una volta prese le misure del campo di Origlio, cominciano a creare diverse occasioni mostrando delle interessanti trame di gioco. Nel momento migliore dei gialloblù arriva la ‘beffa’ targata Giuliano. L’attaccante dell’Origlio, poco oltre il ventesimo minuto, si destreggia al limite dell’area, deponendo il pallone alle spalle di Brenna.
Chiamati a reagire, capitan Donini e compagni non si perdono d’animo e riprendono in mano il pallino del gioco. E poco prima della pausa, una bella combinazione sulla destra sull’asse Santini-Mantegazzi, conclusa magistralmente da Scacchi, permette al Riva di agguantare il meritato pari.
Nella ripresa è tutt’altra storia. Da subito determinati a intascarsi i tre punti, i gialloblù premono forte sull’acceleratore trovando immediatamente – al primo minuto del secondo tempo – il vantaggio ancora con Scacchi che conclude in rete un’ottimo fraseggio con ‘Gill’ Vassalli.
Il risultato non cambierà più fino al novantesimo, grazie a una buona gestione del Riva e alla scarsa vena realizzativa del reparto offensivo avversario.

Archiviata la partita di Origlio è tempo di pensare alla Coppa Ticino: mercoledì andranno in scena i sedicesimi di finale nei quali il Riva affronterà il Minusio (seconda divisione). L’appuntamento è alle 20.30 al San Giorgio.

(RiVa/Red)