Seniori, vittoria sofferta al San Giorgio

Ci sono voluti quasi 80 minuti per avere ragione di un coriaceo Villa Luganese, sceso a Riva San Vitale con 0 punti, ben 31 goal al passivo e solo 9 all’attivo in 6 gare. Sembrava dovesse essere una serata tranquilla, ma già dopo pochi minuti si è capito che ci sarebbe stato da lottare fino alla fine. Se da un lato è vero che il Riva lamentava assenze pesanti, dall’altra va evidenziato che anche gli ospiti si sono presentati contati, ma soprattutto per i ‘gialli’ (per l’occasione) – ovvero il Riva – era attesa una prova convincente dopo la sconfitta della settimana prima a Cornaredo contro il Rapid.


Sin dalle battute iniziali i padroni di casa (debutto casalingo per la nuova divisa generosamente sponsorizzata da Dani Pozzi) cercano di prendere in mano le redini dell’incontro, ma invano. I bianconeri ospiti contrappongono una coriacea resistenza, anche se abbastanza confusa. Per onestà va detto che i primi minuti dell’incontro non resteranno impressi nella memoria di nessuno, anche se qualche bella azione sviluppata dai padroni di casa si è vista. Poi verso la metà del primo tempo, l’imprevedibile. Un’azione in contropiede, occasionale quanto fortuita, porta a una serie sfortunata di rimbalzi in area del pallone fino a terminare sul braccio di un incolpevole difensore. Calcio di rigore e vantaggio degli ospiti. La partita riprende con i padroni di casa intenti a cercare di raddrizzare le sorti un incontro iniziato decisamente in maniera sfortunata. E le occasioni arrivano. Anche clamorose! Dopo pochi minuti dalla rete subita su rigore il Riva (in realtà dovrei scrivere il sottoscritto!) si trova tra i piedi la più facile delle occasioni per pareggiare. Grande azione sulla destra con tiro di Luca in corsa e risposta d’istinto del portiere ospite che rimetteva il pallone sulla parte destra della porta ormai sguarnita. Falcata della speranza del numero 11 dei gialli padroni di casa (!!!) verso la porta e improponibile legnata di collo sinistro che stampa impietosamente la palla sulla traversa facendola rimbalzare mestamente indietro verso l’area desolata. Una scena surreale! Sarebbe bastato fermarsi e appoggiare con il classico piattone per ottenere il pareggio. La cosa triste è che anche dopo il rimbalzo della palla, in area non c’era più nessuno poiché probabilmente si erano già portati tutti a metà campo nella vana convinzione che la palla sarebbe entrata …. Cose molto tristi …
Poco male, ci penserà il grande Robi C. a raddrizzare le sorti dell’incontro pochi minuti dopo. Azione di calcio d’angolo e grande girata in rete del centrale difensivo. Uno a uno e tutti negli spogliatoi. Spogliatoi da cui, ovviamente, l’11 dei gialli non uscirà più se non per allenare il piattone destro a futura memoria!
Si riparte con due cambi, Marcello Flash per scarpone Giginho, e Fabietto per Tibe. A fine primo tempo Fenomeno Andrea aveva preso il posto di un generoso Luca.
Anche il secondo tempo palesa le difficoltà già evidenziate nel primo, con gli increduli ospiti a fare la partita. Dopo una decina di minuti il Villa torna in vantaggio con un bel tiro da oltre 16 metri che “buca” l’incolpevole Davide. Due a uno e tutto da rifare con gli ospiti si difendono con ordine. Poi finalmente un grandissimo sinistro di Marzietto rimette la partita in parità. Tiro da fuori area che si infila sotto la traversa con buona pace del … numeroso e affezionato pubblico locale, ma soprattutto dello staff tecnico composto da Mister Bjarne e supporto Robocop, richiamato a sostituire il convalescente Cobra. Nel frattempo erano entrati in campo anche Maxi B., posizionatosi sulla fascia destra e Trive in attacco.
Ma la perla della serata sarà il goal di Marcello Flash su grande imbeccata di un generosissimo Lippi, che a pochi minuti (o secondi) dalla fine dell’incontro appoggia una splendida palla al numero 10 dei gialli che con una meravigliosa palombella mette il punto finale sull’incontro regalando i tre punti ai seniori padroni di casa! Grande Flash, genio e sregolatezza!

Ora il pensiero vola a Giubiasco dove domani sera i Seniori del Riva cercheranno di superare il secondo turno di coppa a spese dei padroni di casa. Ci vorrà più convinzione e determinazione per battere i forti padroni di casa. Ma sognare è lecito e il Riva ha già dimostrato di essere capace anche di imprese importanti.

 

(Gigi)