Il sogno, accarezzato fino a settimana scorsa, era quello di fare il ‘colpaccio’ e guadagnarsi la promozione. Sogno praticamente tramontato alla penultima di campionato, contro il Maroggia capace di imporsi 5 a 2. Ieri, domenica, i gialloblù hanno affrontato il Lema nell’ultima partita di campionato. Al Riva serviva la vittoria per sperare ancora nel salto di categoria. Tre punti ottenuti, ma vani ai fini della classifica viste le vittorie di Maroggia (nel gruppo 1) e soprattutto Rorè (nel gruppo 2). Sarà quest’ultima, dunque, la squadra promossa in quanto terza miglior classificata dei due gironi.

I ragazzi di Lippmann, malgrado le poche chances, hanno affrontato la partita con il piglio giusto e dopo meno di 4 minuti Francesco Vassalli, ben servito da Sebastiano Livi, porta subito in vantaggio i padroni di casa. I Gladiatori tengono alta la pressione e nel giro di poco tempo si ritagliano ancora 3 occasioni da rete, purtroppo non concretizzate (il bilancio, alla fine, sarà di due traverse e un palo). Verso metà del primo tempo, però, i gialloblù cominciano a cedere terreno agli avversari i quali ne approfittano per crearsi diverse occasioni, poi non sfruttate.

A metà tempo spazio al riordino delle idee e la seconda frazione di gioco, seppur a ritmi tutto sommato blandi, viene gestita meglio da capitan Donini & Co. Proprio il ‘Cap’, ben imbeccato dalla temutissima rimessa laterale di Fazliu, al 53esimo sigla il doppio vantaggio. A quel punto comincia la girandola di cambi e tra le fila dei gialloblù ritorna in campo (dopo mesi d’assenza) anche Vanni Castelletti. Proprio lui, all’80esimo, sugli sviluppi di calcio d’angolo porta i padroni di casa sul 3 a 0.

Il Riva conclude così il proprio cammino con una vittoria, issandosi al quinto posto in classifica a un punto dalla terza classificata, il Maroggia. Ora il meritato riposo, prima di avventurarsi in una nuova stagione, che saprà sicuramente regalare tante soddisfazioni.