Vittoria con brivido

Malgrado un finale da dimenticare, il Riva ha sconfitto per 5-4 il Rapid Bironico, già domato all’andata. La vittoria sarebbe dovuta essere più larga e soprattutto più tranquilla, vista la differenza in campo e nel punteggio fino a una quindicina di minuti dalla fine, quando la rete del 5-1 sembrava aver spento le velleità degli ospiti. Dopo una sconfitta e un pareggio che sembravano aver infranto i sogni di gloria dei locali, il successo interno ha ridato speranze ai ragazzi di Lippmann, che sono rientrati in piena corsa promozione grazie anche alla sconfitta del Melide.

Inizio gara favorevole ai Gladiatori del Lago, in vantaggio con Miglietta, assistito da R.Vassalli dopo 3′. Dopo una bella parata di Bianchi, al debutto tra i pali, ecco servito il raddoppio dal redivivo Kos, che sugli sviluppi di un corner è tornato al gol al 16′. Numerose le occasioni per trovare il 3-0, ma anche il 4 e il 5, già nei primi 45′, grazie a Livi e F.Santini, capaci di creare continuamente scompiglio nella retroguardia avversaria. Purtroppo sotto porta i gialloblù hanno gettato alle ortiche svariate palle gol.

Nella ripresa il più piccolo dei fratelli Santini e ancora Miglietta hanno portato a quattro le marcature di differenza e il momentaneo 4-1 di Agatic sembrava un caso isolato all’andamento dell’incontro, vista l’immediata reazione di Donini e compagni, tornati a segnare con Spadini.
Tutto finito? Neanche per sogno. Gli ultimi 15′ hanno visto l’inatteso forcing finale del Bironico, agevolato da un eccessivo rilassamento dei padroni di casa, capace di accorciare sino al 5-4 e vicini al clamorosissimo pareggio negli ultimi secondi della sfida. Harakiri sventato dalle manone del numero 32 momò, decisivo con una doppia parata che ha salvato i tre punti. Nel finale il numero 10 di Maini è stato espulso per un’esagerata reazione, fortunatamente fermata dagli altri giocatori in campo.

 

(Godot)